I politici sanremesi (maggioranza e opposizione) che fanno parte della Massoneria lo dichiarino

unnamed

 

Il M5S Sanremo il 24 giugno scorso aveva lanciato un sondaggio online  dal titolo: “Politici Sanremesi e Massoneria” con due  domande, la prima:
“Pensi che appartenere alla massoneria sia incompatibile con incarichi elettivi e di giunta nell’amministrazione comunale?”
Il 77,6 %, di chi aveva partecipato al sondaggio,  aveva risposto di sì.
La seconda domanda del sondaggio era la seguente:
“I politici del Comune di Sanremo dovrebbero dichiarare se fanno parte della massoneria e rendere pubblici i loro nomi?”
L’80,6% aveva risposto affermativamente.
Oggi, sui giornali, si legge che due dipendenti comunali sono stati sospesi per non aver dichiarato di essere affiliati ad una loggia.
Il M5S Sanremo chiede che anche agli amministratori pubblici venga richiesto di comunicare la loro appartenenza a logge massoniche.
A chi viene eletto, nel Comune di Sanremo, in nome della trasparenza viene richiesto di rendere pubblico la situazione patrimoniale, il curriculum e se ha incarichi presso enti pubblici o privati, perché non dovrebbe dichiarare se fa parte della Massoneria?
Nel MoVimento 5 Stelle nei requisiti richiesti per la candidatura c’è anche quello di non essere iscritto ad associazioni massoniche, quindi è evidente che i consiglieri comunali del M5S Sanremo, Arrigoni e Balestra, non fanno parte di nessuna loggia massonica. Gli altri?
La massima trasparenza deve essere richiesta a tutti, soprattutto agli amministratori pubblici.
Chi fa parte della Massoneria lo dichiari
M5S Sanremo

Domani in CC attendiamo risposte chiare e pubbliche su Amaie Energia

Paola Arrigoni - Luciana Balestra - M5S Sanremo
Il M5S Sanremo nel Consiglio Comunale di domani sera presenterà le seguenti interrogazioni:
  • sulle trattative intercorse tra la diocesi e il Comune inerente il piano di salvataggio dell’asilo di Bussana
  • sulla Polizia Municipale e il perché ci siano due Vice Comandanti
  • su Bussana Vecchia per sapere in dettaglio come il Comune intenda agire riguardo le richieste del Demanio
  • sull’ecomostro di Portosole, uno scandalo che crea un grave danno d’immagine alla città, al suo turismo e alla collettività.
Il M5S inoltre attende risposte chiare e pubbliche sull’Amaie energia, il suo Amministratore Delegato e anche responsabile dell’anticorruzione Avv. Gorlero  ha affermato ai giornali che le sta preparando, da ormai 13 giorni.

 

M5S SANREMO: IL CONCORSO TRUCCATO DI RIVIERACQUA IMPONE STRINGENTI CONTROLLI ANTI-CORRUZIONE

m5s sanremo - Arrigoni Balestra baratto amministrativo mozione
Presentata una interrogazione urgente del Movimento Cinque Stelle Sanremo indirizzata al Sindaco Biancheri, in quanto vertice amministrativo del Comune capofila della società consortile: AMAIE infatti detiene il 40,50% del capitale di Rivieracqua.
Nel merito l’interrogazione rivolge pressanti richieste al fine di esercitare il controllo analogo, prerogativa degli enti pubblici soci di Rivieracqua, al fine di rivolgere in forma scritta al CdA della società per azioni richieste di informazioni sull’attività aziendale e in particolare sulla trasparenza dell’attività amministrativa che ha condotto allo svolgimento del presunto concorso truccato (almeno per alcune posizioni lavorative da impiegati amministrativi) che è salito alla ribalta sui giornali e ha coinvolto sei indagati, costringendo alle seppur tardive e insufficienti dimissioni di Gabriele Saldo (già consigliere regionale e assessore provinciale di Forza Italia) dal Consiglio di Amministrazione; Saldo ha però deciso di restare “saldamente” aggrappato al posto di Direttore Generale della società presieduta da Massimo Donzella, che gli garantisce un lauto stipendio da 60-70 mila euro annui.
Secondo il Movimento 5 Stelle Sanremese il Sindaco Biancheri dovrebbe insistere per ottenere maggiore trasparenza da parte di Rivieracqua sull’intera vicenda e in generale sulla gestione delle risorse idriche della provincia. Perplessità anche sul silenzio del Presidente Donzella sul merito della vicenda.
M5S Sanremo

M5S SANREMO: C’è o non c’è il responsabile anticorruzione ad AMAIE ENERGIA?

Logo M5S sanremo
Il M5S Sanremo, tramite la ns. portavoce in Consiglio Comunale il 13 luglio, aveva portato alla luce segnalazioni anonime inerenti la partecipata del Comune. Il giorno successivo si è svolta immediatamente una riunione tra Comune ed Amaie Energia.
Il lunedì successivo, il 17 luglio,  il Segretario generale scriveva una lettera all’Amaie Energia e a vari organismi di controllo interno, ad oggetto:
Nomina Responsabile Anticorruzione – Attivazione procedimenti disciplinari nei confronti dei dipendenti” chiedendo di comunicare al Comune e pubblicare il nominativo del responsabile anticorruzione e del responsabile della trasparenza, significandone l’importanza alla luce della particolare rischiosità del settore rifiuti, come peraltro evidenziato nel piano di prevenzione della corruzione del Comune di Sanremo. Con l’occasione si chiede se e con quali procedure vengono gestiti i procedimenti disciplinari a carico dei dipendenti della società. omissis”
Sul sito di Amaie Energia, sotto la voce ‘Altri contenuti – Corruzione’, c’è il pdf scaricabile con la nomina del Responsabile della prevenzione della corruzione con il verbale di riunione del Consiglio di Amministrazione, datato 14 gennaio 2016, dove veniva deliberata la nomina dell’avv. Gorlero, quale responsabile della prevenzione della corruzione di Amaie Energia e Servizi srl, nonché responsabile della Trasparenza della Società, conferendogli le funzioni e i poteri per lo svolgimento dell’incarico con piena autonomia ed effettività, ma con vigilanza stringente e periodica sulle attività.
il M5S pone degli interrogativi precisi:
come mai il Comune non era al corrente di questa nomina pubblicata anche online sul sito di Amaie Energia?
Perché il Comune, e solo dopo quanto accaduto in Consiglio e l’interrogazione scritta del M5S, chiede di comunicare e pubblicare il nominativo del responsabile anticorruzione? Questo significa che non è più l’avv. Gorlero? E da quando? Dal momento che sul sito di Amaie Energia risulta essere ancora lui il responsabile.
Molte le questioni ancora aperte che non hanno ancora ricevuto una risposta, tra cui anche le ipotetiche (nessuno ancora ha confermato o negato) delle assunzioni presso Amaie energia di imputati a vario titolo per frode in pubbliche forniture e truffa aggravata.
Il M5S Sanremo chiede risposte chiare e pubbliche!
M5S Sanremo