Posto disabili interdetto per evento Radio2 – Chiediamo spiegazioni

Il M5S Sanremo ha scoperto che un posto auto riservato ai diversamente abili era stato transennato e dato in esclusiva per un evento di radio2. 
I posti auto riservati ai disabili sono già pochi nella nostra città e molte volte sono occupati da persone che non ne hanno il diritto rendendo la vita di una persona diversamente abile ancora più difficile! E adesso addirittura si danno ad una radio?
Quanto è accaduto: E’ GRAVE!
Usurpare un posto riservato ai disabili per darlo ad un evento relativo al Festival di Sanremo denota la totale insensibilità di questa amministrazione verso cittadini che hanno tutto il diritto di ‘viversi’ la propria città!
Togliere parcheggi significa aggiungere ulteriori ostacoli, accentuare i disagi ed emarginare. 
Vogliamo ricordare a questa amministrazione che è fondamentale affermare che disabilità non è solo il risultato di una caratteristica dell’individuo, quanto piuttosto il confronto con un ambiente sfavorevole che determina la condizione di disabilità. 
Condividiamo le parole del dottor Anibaldi:”La disabilità è una parte del mondo e 
non un mondo a parte”.
E QUESTO ANCHE DURANTE IL FESTIVAL DI SANREMO!

Posto disabili inagibile per Radio2 in the Club

ll M5S Sanremo chiede spiegazioni urgenti al Comune
Il posto auto riservato ai disabili è transennato con nastro  e quindi inutilizzabile da diversi giorni nella via Molo di Ponente al Porto Vecchio, di fianco al Forte Santa Tecla. 
Sullo stallo  della segnaletica verticale  che indica il posto riservato ai disabili  c’è un AVVISO senza alcun timbro o logo del Comune, nessun numero di ordinanza ma solo con  la seguente dicitura:
“ Il parcheggio della seguente area dal 2/2/2017 al 14/2/2017 RIMARRA’ A DISPOSIZIONE ESCLUSIVA DELL’EVENTO RADIO2 IN THE CLUB”.
I pentastellati affermano: “Siamo rimasti basiti ed indignati nel leggere quell’avviso. Chi l’ha deciso?  Si toglie un posto riservato ai disabili per far posto ad un evento di una radio? E il diversamente abile dove parcheggia nel frattempo? E’ stato dedicato un altro posto nelle immediate vicinanze?
I posti auto riservati ai disabili sono già pochi nella nostra città e molte volte sono occupati da persone che non ne hanno il diritto rendendo la vita di una persona diversamente abile ancora più difficile!  Ed ora si danno in esclusiva i parcheggi riservati ai disabili per un evento di una radio?
Ricordiamo che ‘La disabilità è una parte del mondo e non un mondo a parte.’
Chiediamo immediatamente che l’amministrazione risponda pubblicamente  spiegando esattamente quello che sta succedendo e prendendo seri provvedimenti in merito per ripristinare il posto auto riservato ai diversamente abili”.
M5S Sanremo
 
 

posto disabili transennato pg Molo porto vecchio

Vogliamo che il Comune TOLGA DEFINITIVAMENTE LA VARIANTE DELLA NUOVA DISCARICA DAL PUC!

AVEVAMO RAGIONE! LA DISCARICA DI 1 MILIONE 300 MILA METRI CUBI C’ERA ECCOME SE C’ERA NELLA VARIANTE DEL PUC E SAREBBE PASSATO TUTTO SOTTO SILENZIO SE NON AVESSIMO FATTO USCIRE NOI IL TUTTO.

SAREBBE PASSATA SICURAMENTE.

Occorre sempre ascoltare i cittadini attivi ed essere al loro fianco, si combatte insieme con l’aiuto di persone competenti e noi abbiamo il nostro giurista ambientale Marco che è sempre con noi.

Adesso la Idroedil ha formalizzato il ritiro del loro progetto con una lettera al Comune?

Una bella notizia MA A NOI NON BASTA!

Noi vogliamo che il Comune TOLGA DEFINITIVAMENTE QUESTA VARIANTE DAL PUC!

Quando avremo – tramite gli atti – la certezza matematica di aver bloccato definitivamente questa variante al PUC con dentro la nuova discarica, andremo nella piazzetta del Presidio e suoneremo la campana lungamente per avvertire la vallata dello scampato pericolo!

FERMARE UNA NUOVA DISCARICA DI UN MILIONE 300 MILA METRI CUBI SARA’ UN’IMMENSA VITTORIA PER TUTTA LA COLLETTIVITA’.

M5S SanremoFullSizeRender (1)

Presentate osservazioni al PUC contro la nuova discarica

16251652_1367609626622647_2155537667955514079_o

Il 23 Gennaio 2017 abbiamo consegnato tutte le osservazioni sulle varianti al PUC di Sanremo perché una nuova discarica ‘di terre e rocce’ da UN MILIONE 300 Mila metri cubi che andrebbe a seppellire un’intera vallata è follia pura!

Mappa nuova discarica presente nella variante del PUC

Il Giurista Marco Grondacci: “ritiro della nuova discarica poco chiaro”

La notizia del possibile ritiro della Variante al PUC del Comune di Sanremo che prevede la realizzazione di una discarica di rifiuti inerti è poco chiara soprattutto nella tempistica e nelle modalità comunicative.
Infatti il progetto di questa discarica è stato presentato nel 2011 e la Variante è stata predisposta prima ancora che il nuovo PUC venisse adottato.
Non solo ma in sede di adozione del nuovo PUC la procedura, prevista dalla legge regionale di valutazione ambientale strategica (la c.d. VAS), non ha minimamente valutato i possibili impatti di questo progetto.
Se l’Amministrazione Comunale avesse voluto fermare con trasparenza questa variante e il progetto che contiene la VAS sarebbe stata il momento giusto per farlo.
Invece la dinamica di questo ventilato ritiro (per ora solo attraverso comunicati stampa) lascia molto perplessi. Al posto  della prassi amministrativa e della procedura di valutazione e adozione della Variante, è arrivata la dichiarazione della impresa privata Idroedil che ha affermato  il suo disinteresse a questo progetto. Dopo questa dichiarazione è arrivata  quasi immediatamente  anche quella del Sindaco che ha a sua volta affermato che l’Amministrazione accoglierà le osservazioni contrarie alla Variante.
Tutto questo in palese contraddizione con le dichiarazioni del Sindaco di qualche giorno fa che tendevano a minimizzare i rischi legati a questo progetto: “non è una discarica di rifiuti ma di inerti” ha affermato il Sindaco.
Non solo ma la notizia è arrivata proprio poche ore prima che si tenesse la Assemblea organizzata dal Movimento 5 Stelle di Sanremo contro questa Variante e il relativo progetto.
Tutto questo ci lascia dubbiosi sulle reali intenzioni della Amministrazione Comunale.
Visto che si amministra con gli atti e non con le dichiarazioni chiediamo che il ritiro della Variante sia formalizzato non solo dal passaggio in Consiglio Comunale ma anche da un atto della Giunta.
Il Sindaco ha aggiunto che l’Amministrazione cercherà un nuovo sito per la discarica di inerti. Anche questa dichiarazione ci lascia molto perplessi. Proprio per non ripetere l’errore fatto con la Variante in discussione chiediamo che su questo nuovo eventuale sito venga effettuata una istruttoria adeguata e trasparente, presentando:
– scenari alternativi di sito e di tecniche di gestione di questa tipologia di rifiuti
– una analisi sui bisogni della imprenditoria di settore nell’area comunale
– una analisi sulla reale quantità e qualità dei rifiuti inerti prodotti nell’area comunale.
Come dire errare è umano perseverare  è: antidemocratico!
MoVimento 5 Stelle Sanremo