Posto disabili interdetto, un semplice DISGUIDO ORGANIZZATIVO?

La risposta del vice Sindaco è un tantinello caotica oltre che irritante.
Quanto è avvenuto è innegabilmente grave, ridurlo a un semplice DISGUIDO ORGANIZZATIVO senza nemmeno chiedere scusa ai diversamente abili di quanto avvenuto e senza nemmeno affermare che avrebbero posto massima attenzione nel salvaguardare i posti riservati ai diversamente abili:  è ulteriormente grave.
Affermare che ‘il disguido organizzativo’ PERALTRO IMMEDIATAMENTE RISOLTO suona come  ‘non facciamola troppo lunga,  siamo intervenuti subito”
Diciamo che visto il clamore mediatico non potevano fare altrimenti.
Ora, il posto per disabili era transennato già dal 27 gennaio e il cartello del divieto invece diceva dal 2 febbraio, quindi anche qui ci sarebbe da chiarire.
Il vicesindaco afferma che hanno aumentato i posti per disabili in città e quindi? Cosa significa? 
Dal momento che ci sono più posti in città quel parcheggio riservato ai disabili poteva essere dato in esclusiva ad un evento di Radio2?
Il Vice Sindaco afferma che ERRONEAMENTE è stata citata Radio2. ERRONEAMENTE? Evidentemente ci deve essere un altro DISGUIDO, sempre da parte loro, perché nell’AVVISO che avevano messo  sullo stallo verticale (ci sono video e foto) c’è scritto: 
“Il parcheggio della seguente area, dal 2/2/2017 al 14/2/2017 RIMARRA’ A DISPOSIZIONE ESCLUSIVA DELL’EVENTO RADIO2 IN THE CLUB”
Quindi quale errore? Abbiamo riportato solo quello che c’era scritto!
Infine trincerarsi  dietro un evento che verrà organizzato  – o meglio hanno CONCESSO OSPITALITA’  – a un gruppo musicale per disabili  al Palafiori, durante il Festival, per scrivere che questa iniziativa è un ulteriore segno di vicinanza e condivisione dell’amministrazione…….  è di una tristezza infinita.
La città deve essere vivibile da tutti, senza distinzioni, tutto l’anno.
La risposta del vice sindaco dimostra che chi ci amministra è lontano anni luce dalla realtà di quanto avviene nella nostra città.
Dal momento che anch’io faccio parte del Consiglio Comunale vorrei scusarmi per quanto è successo che reputo grave nei confronti delle persone diversamente abili ma anche verso i cittadini a cui si chiede sempre la massima collaborazione e sensibilità e poi l’amministrazione invece si comporta in questo modo.
Chiedo scusa e vigiliamo tutti insieme in modo che non succedano più queste cose vergognose.
Grazie
Paola Arrigoni

Lascia una risposta