Scriviamo al Prefetto per le mozioni presentate e bloccate da anni

A_0387598364

Il M5S Sanremo scrive al Prefetto per le mozioni presentate e bloccate da anni da questa amministrazione.
Il M5S Sanremo si è visto costretto a scrivere al Prefetto di Imperia presentando: “Richiesta di intervento per ripetute omissioni da parte dell’Amministrazione della città di Sanremo nella sottoposizione delle mozioni presentate dal gruppo consiliare Movimento 5 Stelle, con supposta violazione del Regolamento del Consiglio Comunale e delle Commissioni Consiliari.”
il Movimento 5 Stelle, ha presentato dal giorno dell’insediamento a Palazzo Bellevue, diverse proposte di deliberazione e mozioni. Di queste, soltanto alcune mozioni sono state effettivamente sottoposte alla Commissione permanente per materia affinché esprimesse il proprio parere per poi approdare in Consiglio Comunale.
Tale mancata calendarizzazione delle proposte avviene ormai come prassi e senza che siano fornite spiegazioni plausibili a fronte di questi ritardi cronici che a ben vedere assomigliano a vere e proprie omissioni.
La mancata calendarizzazione delle mozioni è un comportamento lesivo dei diritti di iniziativa dei Consiglieri Comunali di minoranza.
In tal senso è rilevante anche il ruolo del Segretario Comunale del Comune, tenuta ai sensi del medesimo Regolamento (art. 18 commi 1 e 2) a ricevere la trasmissione della formulazione delle proposte e ad acquisire i pareri (se necessari) di cui all’art. 53 della Legge n. 142/1990.
La proposta di deliberazione completata dall’istruttoria amministrativa deve essere trasmessa al Presidente del Consiglio comunale che “provvede ad assegnarla alla Commissione permanente competente per materia, la quale esprime sulla stessa il proprio parere per poi approdare in Consiglio Comunale”
Ne consegue anzitutto uno svilimento dei diritti delle minoranze in Consiglio Comunale, che il Presidente del Consiglio Comunale deve tutelare ai sensi dell’articolo 4 del succitato Regolamento commi 3 e 4, che affermano:
“4.3 Il Presidente in particolare provvede al funzionamento dell’assemblea consiliare, modera la discussione degli argomenti e dispone che i lavori si svolgano osservando il presente regolamento”;
“4.4: nell’esercizio delle sue funzioni, il Presidente si ispira a criteri di imparzialità, intervenendo a difesa delle prerogative del Consiglio e dei singoli Consiglieri”.
Di queste proposte di deliberazione non esaminate talune rivestono anche importanza cruciale e urgente per la Città dei Fiori e quindi il M5S Sanremo è costretto a chiedere l’intervento dell’IIl.mo Prefetto per intervenire a tutela degli interessi della cittadinanza, affinché siano affrontati in seno al Consiglio Comunale i temi proposti dal Movimento 5 Stelle.
Queste le mozioni presentate dal M5S Sanremo, alcune bloccate da quasi tre anni:
29.12.2014 – prot. 78496
“Albergo diffuso per rivalutare il centro storico di Sanremo”
1.10.2015 – prot 58077
“Istituzione registro bigenitorialità”
24.11.2015 – pec 69798
“Guard rail salva motociclisti”
20.7.2016 – pec 48889
“Disciplina orari esercizio attività di gioco lecito sul territorio comunale”
7.10.2016 – pec 66573
“Pescaturismo Ittiturismo”
17.10.2016 – prot. 68717
 “Sovrindebitamento – Legge salva suicidi”
M5S Sanremo

Lascia una risposta