Tutto come previsto.

Il Consigliere del M5S Arrigoni racconta quello che è successo:

“Questa mattina si sono svolte le prime riunioni delle commissioni 2, 3, 4 e 5, l’ordine del giorno era semplicemente l’elezione dei presidenti e dei vice presidenti. L’altro ieri (7 Luglio), all’interno della Commissione Bilancio, avevamo chiesto che almeno una delle presidenze delle commissioni andasse alle minoranze come segno di apertura e gesto democratico. Il consigliere Sindoni ci aveva promesso che ne avrebbero parlato nel pomeriggio, in una loro riunione. Dunque oggi, all’apertura dei lavori, abbiamo chiesto quale fosse la risposta. In commissione è subito sceso il silenzio facendo intendere che non avevano neanche discusso della cosa.

Immaginate quanto tengono in considerazione le richieste del M5S.

Per rompere l’imbarazzo il consigliere Di Meco ci ha ampiamente spiegato, data la sua lunga militanza in Comune, come le presidenze delle commissioni siano sempre andate alla maggioranza e che la prassi è questa.

Piccola premessa: Di Meco che si era così accalorato in difesa delle presidente alla maggioranza, era candidato proprio a fare il presidente in quella commissione, cosa che poi puntualmente si è verificata.

Noi ci opponiamo a questo modo di ragionare: se “si è sempre fatto così” non vuol dire che si debba continuare. Speravamo che questa amministrazione si sarebbe distinta dalle precedenti, al contrario ci sembra che ragioni sempre secondo la logica della “spartizione preventiva”, ovvero le poltrone sono già state decise e non c’è il minimo margine di dialogo.

Ciò ci è stato confermato implicitamente dal consigliere Prevosto che, intervenuto dopo Di Meco, si è ricordato all’improvviso che in realtà ieri avevano discusso della ns. proposta. Prima nulla …….ma poi…. la memoria fa questi scherzi a volte….capita. Il consigliere Prevosto ci ha spiegato che se ci fossero state commissioni di controllo queste sarebbero dovute andare alla minoranza. Non voglio commentare questo fatto, a mio parere già grave, e riporto le altre sue parole ovvero che la nostra proposta di assegnazione di almeno una presidenza alla minoranza era stata discussa ma non poteva essere messo in discussione il “patto di maggioranza”.

Dunque, come immaginavamo, era già tutto deciso.

Ci è stato anche spiegato, che le presidenze non contano così tanto e che i Presidenti hanno gli stessi poteri degli altri commissari.

Ci permettiamo di metterlo in dubbio visto la tenacia con cui si sono tenuti strette tutte ma proprio tutte le presidenze, addirittura il consigliere Romeo Olmo è stato eletto presidente della terza commissione e vice presidente della quinta. Due cariche ad un’unica persona, pur di non dare nulla alla minoranza. Complimenti ed evviva il pluralismo.

Segnaliamo anche che la maggioranza ha già incominciato con l’assenteismo, in due votazioni sarebbe mancato il numero legale se l’opposizione si fosse allontanata dalla sala, per essere corretti anche nelle file della minoranza c’è stato assenteismo: Sanremo Attiva non era presente in nessuna delle 5 commissioni consiliari. Addirittura è stato eletto presidente della quinta commissione un consigliere che non era presente, il dott. Minaglia ma tanto c’era il consigliere Olmo che aveva la sua delega e che poi è stato nominato nella stessa commissione anche vice presidente.

Note di colore: un altro consigliere della maggioranza che propone per la presidenza un nome ma poi…. gli altri gli fanno notare che non è il nome giusto….. e quindi lui cambia ‘in corsa’.

Un altro che telefona al Presidente e voleva dare la delega ‘oralmente’, ovviamente ci siamo opposti.

Ormai è evidente, siamo l’unica voce fuori dal coro ma non per questo siamo spaventati anzi!!

Noi, come MoVimento 5 Stelle Sanremo continueremo ad essere propositivi e quindi per le prossime commissioni chiediamo che vengano fatti gli streaming o registrazioni che verranno poi messi su youtube.

Sappiamo già che ci verrà detto che le commissioni sono pubbliche ma dal momento che i cittadini lavorano non possono essere presenti e quindi informarli su quello che succede nelle commissioni è importante. Anzi, ci proponiamo noi di organizzare le registrazioni, di metterle in rete, tutto, ovviamente, gratuitamente. “

M5S #NONCIFERMATE TOUR FA TAPPA A SANREMO

Sabato 12 aprile 2014 in p.zza Borea D’Olmo alle ore 17.30 

12 aprile VolantinoNonCiFermateTour
“Arriva anche a Sanremo il “Non ci Fermate Tour’, evento che vede la partecipazione di ventisei deputati del MoVimento 5 Stelle alla Camera. I portavoce pentastellati che prendono parte all’iniziativa sono stati sospesi dall’ufficio di Presidenza della Camera dopo aver occupato i banchi del governo in occasione dell’approvazione del decreto Imu-Bankitalia.

Il tour, partito lunedì 17 marzo da Verona è un percorso di agorà itineranti che si concluderà il 15 aprile a Torino. Comprende ventinove tappe principali e toccherà circa ottanta località in tutta Italia: da nord a sud. I portavoce visiteranno mercati e piazza parlando con i cittadini.
“Ci trasferiamo a lavorare fuori dal Palazzo – affermano i parlamentari 5stelle – incontriamo i cittadini, informiamo le persone di quello che succede nelle stanze del potere, raccontiamo come la casta ha trasformato l’Italia in un bancomat da saccheggiare. Possono tentarle tutte per zittirci, ma non ce la faranno”.

noncifermate tour - volantino

Firma Day a Sanremo!!!

Firma Day a Sanremo!!!

400 firme per riuscire a presentare la lista del M5S a Sanremo.Ci serve il tuo aiuto.
CopertinaFirmaDay

Saremo sabato – 5 aprile – in p.zza Colombo (zona solettone) dalle ore 10 alle ore 18.30. Ti aspettiamo con entusiasmo. Insieme possiamo far diventare realtà una speranza.
Dal momento che solo oggi pomeriggio abbiamo avuto la certezza della piazza ti chiediamo di fare un grande passaparola. Tutti possiamo fare la differenza. In alto i cuori e vieni sabato a condividere una grande emozione!!!!! Grazie a tutti ragazzi e…… # vinciamonoi

Il nostro prossimo banchetto a Coldirodi

IMG_3028

Sabato saremo a Coldirodi e al point

Il ns. banchetto sarà allestito in Via Umberto 42 a Coldirodi
dalle ore 10.30 alle ore 18.

Al point ci saremo dalle ore 16 alle ore 18.30.

Dopo 7 anni di lavoro nel meetup i cittadini sono diventati guerrieri e siamo pronti a batterci per la legalità e rilanciare la nostra città. Senza se e senza ma.

Vi aspettiamo con entusiasmo.