MANTERO (M5S): “Controlli al Casinò: il caso Sanremo sbarca a Roma”

n_87d1bbc3d1

 

Grazie alla collaborazione col M5S di Sanremo, il caso sollevato nelle scorse settimane dai consiglieri comunali pentastellati, Paola Arrigoni e Luciana Balestra, arriva direttamente all’attenzione del Viminale. 

“Abbiamo appena presentato un’interrogazione al Ministero dell’Interno – conferma Mantero – il nodo della questione è semplice: secondo il Movimento 5 Stelle la trasparenza dello svolgimento delle operazioni di apertura, chiusura e svolgimento dei giochi non può prescindere dai controlli pubblici, incrociati con quelli predisposti direttamente dalla casa da gioco e chiediamo al Ministro di esprimersi in merito alle delibere della giunta Biancheri che porteranno all’unificazione dei soggetti controllori con quelli controllati”.

“Avevamo sollevato fin da subito forti perplessità su questa pericolosa scelta unilaterale dell’amministrazione Biancheri – gli fa eco la consigliera Balestra – che senza nemmeno attendere le indicazioni del ministero va di fatto a indebolire i controlli su di un’attività molto delicata”.

“E prendiamo anche atto di questo dietro front – prosegue la capogruppo pentastellata Paola Arrigoni – arrivato successivamente alla nostra richiesta di spiegazioni in merito a questo stravolgimento delle procedure operato in pieno periodo festivo. Il fatto che la giunta comunale ammetta di non avere le idee chiare sul “se” e sul “come” modificare questo delicatissimo compito di sorveglianza sorprende ma non stupisce e la dice lunga sullo stato quantomeno “confusionale” in cui versa questa maggioranza”. 

“Fatti che non fanno altro – conclude Mantero – che confermare la bontà del nostro punto di vista sul bisogno di massima trasparenza e la necessità di predisporre controlli che restino in capo all’Ente comunale in un settore di per sé ad alto rischio di infiltrazione malavitosa come quello del gioco d’azzardo”.

Controlli al Casinò: premiamo affinché si tuteli il pubblico interesse

m5s sanremo - Arrigoni Balestra baratto amministrativo mozione

Il Movimento Cinque Stelle prende atto del dietrofront (temporaneo) dell’Amministrazione sui  controlli al Casinò Municipale, che erano stati modificati con atto di Giunta il 30 dicembre 2016, in pieno clima festivo, senza nemmeno attendere le indicazioni del Ministero dell’Interno.

Lo stesso Movimento Cinque Stelle aveva infatti subito manifestato perplessità e aveva invitato l’Amministrazione a ripensare questa scelta, come poi è avvenuto nonostante una prima risposta negativa ricevuta in sede di interrogazione urgente (allegata a questo comunicato stampa)
Resta grave il fatto che siano state adottate decisioni per quanto riguarda l’attività dei controllori senza nemmeno attendere il responso del Ministero, poiché l’attività del gioco d’azzardo è, come  risaputo, svolta in soli quattro Casinò in tutto il territorio italiano, in deroga alla Legge.
La notizia che l’Amministrazione ammetta di non avere ancora le idee chiare sul “se” e “come” modificare questo delicatissimo compito di sorveglianza sullo svolgimento dei giochi del Casinò conferma il punto di vista M5S sul bisogno di massima trasparenza e la necessità di predisporre controlli che restino in capo all’Ente comunale, senza rischiare di far confluire “controllori e controllati”.
Il Movimento Cinque stelle continuerà a vigilare In Comune e al Ministero dell’Interno affinché ogni soluzione proposta sia rispettosa del pubblico interesse, senza esternalizzazioni dei controlli e soluzioni pasticciate.
MoVimento 5 Stelle Sanremo