Strada comunale “sepolta”: ns. interrogazione e risposta dell’amministrazione

Il M5S Sanremo, il 12 aprile, ha presentato un’interrogazione urgente in Consiglio Comunale per comprendere chi avesse ricoperto di terra e reso inagibile la strada comunale denominata Braie che, da sopra le attuali Carceri di Via Armea, attraversava in verticale tutta la zona di quello che oggi è divenuto un piazzale in località Ciuvin.

Si domandava, nell’interrogazione, se fossero state date delle autorizzazioni per cancellare quella strada comunale assolutamente utile per i residenti, residenti che ora sono costretti ad utilizzare un’altra strada che non è in grado di garantire i limiti minimi di sicurezza.

Il M5S chiedeva inoltre di ripristinare al più presto la strada comunale che riporterebbe in sicurezza il transito dei veicoli.

Dalla risposta ottenuta in Consiglio Comunale si evince che nella vicenda emergono situazioni inquietanti anche e soprattutto sotto il profilo amministrativo e del rispetto della legalità.

Il M5S Sanremo si è rivolto al Dottor Marco Grondacci, giurista ambientale, che ha preparato il seguente parere in merito:

“La prima questione è quella dell’accumulo delle terre e rocce di scavo prima causa della interruzione di una strada comunale quindi pubblica.

Il fatto che, come si afferma nella risposta della Amministrazione Comunale all’interrogazione del M5S Sanremo, ci siano state ordinanze che ne hanno imposto lo stoccaggio non appare sufficiente e coerente con la normativa vigente all’epoca di dette ordinanze ma soprattutto con quella attuale.

All’epoca delle ordinanza era già in vigore la normativa sui rifiuti che classificava le terre e rocce di scavo come rifiuti quindi per anni si è permessa una discarica abusiva in zona pubblica.

Più recentemente la normativa sulle terre e rocce di scavo è cambiato de classificandola (a certe condizioni) dalla definizione di rifiuto. Ma il fatto che non siano più rifiuti non significa che possano essere stoccati all’infinito tanto più in un area pubblica interrompendo la viabilità pubblica. Infatti lo stoccaggio è strettamente legato al Piano di Utilizzo che ovviamente nel caso in esame non è mai stato presentato. Se non c’è utilizzo e piano di utilizzo allora le terre e rocce di scavo tornano ad essere classificate come rifiuti.

Quindi nel caso in esame siamo di fronte ad una discarica abusiva reiterata nel tempo. Si tratta di un reato sanzionato dall’articolo 256 del Codice dell’Ambiente, ma visto il perdurare dello stoccaggio si potrebbero ipotizzare reati ambientali anche più gravi come

quello di inquinamento senza considerare il comportamento omissivo di chi avrebbe dovuto verificare quanto sopra esposto.

Relativamente alla occupazione abusiva della strada pubblica occorre dire che il Sindaco con ordinanza può ordinare il ripristino dell’accesso pubblico e comunque detta occupazione è reato ai sensi dell’articolo 633 del codice penale.

Senza considerare che per i depositi come quello in esame il codice della strada (articolo 21) chiede che vengano autorizzati esplicitamente dalle autorità competenti ma soprattutto che questo deposito garantisca comunque la fluidità del traffico mentre nel caso in esame per anni i cittadini interessati sono stati costretti ad usare una viabilità alternativa molto disagevole e pericolosa.

Il dottor Marco Grondacci conclude affermando – Quello sopra descritto è il reale quadro giuridico amministrativo in cui deve essere collocato il caso in esame e non pare che tutto questo sia stato fino ad ora tenuto nella dovuta considerazione dalla stessa Amministrazione Comunale sia presente che, soprattutto, passate. “

O.d.G. per salvare gli asili nido bocciato dalla maggioranza

Gli Asili nido, sono una nostra eccellenza da difendere!
Ieri sera il M5S Sanremo ha presentato un O.d.G. in Consiglio Comunale per evitare la loro chiusura, non è passato perché chi è in maggioranza ha votato contro.
Invece noi riteniamo prioritario per un’Amministrazione Pubblica il mantenimento dei servizi alla prima infanzia. Difendiamo gli Asili Nido!

Testo dell’Ordine del Giorno

Schermata 2017-02-22 alle 22.36.52

Vittoria! E’ passata la ns. mozione: “Adotta un’aiuola!”

Ne siamo molto ma molto felici!!!! Evviva 
Abbiamo presentato 14 mozioni: 4 le hanno bocciate, 2 sono congelate,  le altre 7 devono ancora approdare in Commissione Consiliare ma UNA e’ passata ed è una bellissima iniziativa da condividere con tutti per migliorare la nostra città. 
Il progetto Adotta un’Aiuola  sarà sicuramente un grande risparmio per l’amministrazione e quindi anche per la collettività ma soprattutto un gesto concreto di partecipazione che permetterà alla comunità di intervenire, da protagonista attiva, sulla gestione dei beni comuni, la valorizzazione del patrimonio pubblico e il decoro delle aree verdi del territorio della nostra città.

Quindi, si continua, sempre con maggiore determinazione ed entusiasmo

Consiglio Comunale a Sanremo: “Bussana Vecchia patrimonio da tutelare”

8 novembre 2016
Questo il video con il ns.O.d.G. presentato su ” Bussana Vecchia: patrimonio da tutelare.” Un Consiglio Comunale molto importante! Ora, non potranno più tornare indietro: il primo passo per l’acquisizione del Borgo è stato fatto. La lettera è partita e abbiamo chiesto al Sindaco di leggerla in Consiglio Comunale, così è stata messa agli atti.
Nel video c’è anche l’intervento del Primo Cittadino.
Unanimità nel voler salvare questa splendida realtà. Bene, molto bene!
Un grande ringraziamento agli abitanti che hanno salvato un luogo distrutto dal terremoto e l’hanno reso magico e che non hanno mai smesso di lottare.
Bravissimi!!!! 

Mozione “Adotta un’aiuola”, interrogazioni e O.d.G. del M5S Sanremo in Consiglio Comunale

m5s sanremo - Arrigoni Balestra baratto amministrativo mozione

 

Il M5S Sanremo domani presenterà due interrogazioni in Consiglio Comunale,  la prima  inerente la richiesta di ulteriore segnaletica in zona San Martino per evitare che gli automobilisti prendano contromano Via Della Repubblica  rischiando ogni volta di causare frontali.
La seconda interrogazione sarà inerente la scuola primaria A. Rubino,  situata in Via Dante Alighieri 216.  Si chiede la motivazione del perché  non sia stato ancora effettuato il collaudo della scala antincendio che quindi non può essere utilizzata e non può garantire la sicurezza degli alunni in caso di evacuazione della scuola.
Nello stesso Consiglio Comunale il M5S Sanremo presenterà la mozione: “Adotta un’aiuola” un’iniziativa che permetterà ai cittadini di partecipare alla cura della propria città. Adottare uno spazio di verde pubblico è un concreto gesto di partecipazione, che permetterà a cittadini, scuole, imprese e associazioni di prendere parte attiva alla gestione dei beni comuni.  Chi adotterà un’aiuola avrà la facoltà di pubblicizzare la propria adozione tramite un cartello posizionato nello spazio curato.  Collaborazione tra cittadini e Comune per rendere Sanremo sempre di più la città dei fiori.
Seguirà l’O.d.G. del M5S su Bussana Vecchia.
 I pentastellati affermano:
 “Per la prima volta Bussana Vecchia approderà in Consiglio Comunale e domani sera saranno determinanti le risposte dell’amministrazione per comprendere la reale situazione e soprattutto se ci sarà  la volontà del Comune ad avviare  la procedura necessaria ad acquisire il Borgo.
Ecco le  nostre richieste inserite  nell’ O.d.G che verranno discusse domani sera:
–  di illustrare in Consiglio quali siano le priorità e le problematiche più urgenti per il Comune di Sanremo in relazione a Bussana Vecchia;
–  di esaminare concretamente il progetto presentato dai residenti di Bussana Vecchia ed esprimere la propria valutazione in merito;
– di  ricercare al più presto tutte le forme di finanziamento regionale, europeo che possano permettere di realizzare un progetto ben strutturato ed articolato condiviso con i residenti di Bussana Vecchia;
– di mettere in atto tutte le procedure per poter salvaguardare questo borgo perché è impensabile per un Comune cancellare per sempre un luogo di rara bellezza, la testimonianza di una ricostruzione spontanea da parte di artigiani ed artisti di un borgo pieno di storia, arte e poesia con una forte valenza turistica.
M5S Sanremo