Vittoria! E’ passata la ns. mozione: “Adotta un’aiuola!”

Ne siamo molto ma molto felici!!!! Evviva 
Abbiamo presentato 14 mozioni: 4 le hanno bocciate, 2 sono congelate,  le altre 7 devono ancora approdare in Commissione Consiliare ma UNA e’ passata ed è una bellissima iniziativa da condividere con tutti per migliorare la nostra città. 
Il progetto Adotta un’Aiuola  sarà sicuramente un grande risparmio per l’amministrazione e quindi anche per la collettività ma soprattutto un gesto concreto di partecipazione che permetterà alla comunità di intervenire, da protagonista attiva, sulla gestione dei beni comuni, la valorizzazione del patrimonio pubblico e il decoro delle aree verdi del territorio della nostra città.

Quindi, si continua, sempre con maggiore determinazione ed entusiasmo

Nostra mozione “Adotta un’aiuola” passata all’unanimità!!!!

adottaunaiuola_54_5306
La ns. mozione “Adotta un’aiuola” è passata all’unanimità in Consiglio Comunale. Una splendida notizia!

E’ una mozione che nasce con l’intento di far partecipare i cittadini alla cura della propria città, salvaguardando e migliorando la qualità del verde pubblico con l’affidamento senza fini di lucro di aiuole e di spazi a verde pubblico.

Questo per permettere anche al Comune di ridurre i costi della gestione migliorando il decoro di tutta la città. 
Questa mozione è stata presentata dal M5S il 18 novembre del 2014 quindi due anni fa. Era poi seguita una relazione in cui erano state individuate le aiuole, parti di giardini e fioriere disponibili per essere affidati a una manutenzione promozionale da parte di cittadini, condomini, associazioni, soggetti pubblici e privati che ne facessero richiesta. 
Chi adotterà un’aiuola avrà inoltre la facoltà di pubblicizzare la propria adozione tramite la collocazione di un cartello informativo posizionato nello spazio adottato. Questo cartello, con dimensioni decise dall’amministrazione, riporterà il logo del Comune e la dicitura: “Il verde di questa aiuola è curato da….”.

In questa maniera Sanremo tornerà, grazie all’aiuto e alla collaborazione di tutti, ad essere la città dei fiori.

M5S Sanremo

Mozione “Adotta un’aiuola”, interrogazioni e O.d.G. del M5S Sanremo in Consiglio Comunale

m5s sanremo - Arrigoni Balestra baratto amministrativo mozione

 

Il M5S Sanremo domani presenterà due interrogazioni in Consiglio Comunale,  la prima  inerente la richiesta di ulteriore segnaletica in zona San Martino per evitare che gli automobilisti prendano contromano Via Della Repubblica  rischiando ogni volta di causare frontali.
La seconda interrogazione sarà inerente la scuola primaria A. Rubino,  situata in Via Dante Alighieri 216.  Si chiede la motivazione del perché  non sia stato ancora effettuato il collaudo della scala antincendio che quindi non può essere utilizzata e non può garantire la sicurezza degli alunni in caso di evacuazione della scuola.
Nello stesso Consiglio Comunale il M5S Sanremo presenterà la mozione: “Adotta un’aiuola” un’iniziativa che permetterà ai cittadini di partecipare alla cura della propria città. Adottare uno spazio di verde pubblico è un concreto gesto di partecipazione, che permetterà a cittadini, scuole, imprese e associazioni di prendere parte attiva alla gestione dei beni comuni.  Chi adotterà un’aiuola avrà la facoltà di pubblicizzare la propria adozione tramite un cartello posizionato nello spazio curato.  Collaborazione tra cittadini e Comune per rendere Sanremo sempre di più la città dei fiori.
Seguirà l’O.d.G. del M5S su Bussana Vecchia.
 I pentastellati affermano:
 “Per la prima volta Bussana Vecchia approderà in Consiglio Comunale e domani sera saranno determinanti le risposte dell’amministrazione per comprendere la reale situazione e soprattutto se ci sarà  la volontà del Comune ad avviare  la procedura necessaria ad acquisire il Borgo.
Ecco le  nostre richieste inserite  nell’ O.d.G che verranno discusse domani sera:
–  di illustrare in Consiglio quali siano le priorità e le problematiche più urgenti per il Comune di Sanremo in relazione a Bussana Vecchia;
–  di esaminare concretamente il progetto presentato dai residenti di Bussana Vecchia ed esprimere la propria valutazione in merito;
– di  ricercare al più presto tutte le forme di finanziamento regionale, europeo che possano permettere di realizzare un progetto ben strutturato ed articolato condiviso con i residenti di Bussana Vecchia;
– di mettere in atto tutte le procedure per poter salvaguardare questo borgo perché è impensabile per un Comune cancellare per sempre un luogo di rara bellezza, la testimonianza di una ricostruzione spontanea da parte di artigiani ed artisti di un borgo pieno di storia, arte e poesia con una forte valenza turistica.
M5S Sanremo

Mozione sulla riduzione orario sale gioco

sale gioco slotIl 19 luglio 2016 il M5S ha presentato una mozione per la disciplina degli orari per l’esercizio delle attività di gioco lecito sul territorio comunale.

Il Gioco d’Azzardo Patologico (GAP) viene definito come un disturbo progressivo caratterizzato dalla continua perdita di controllo in situazioni di gioco, dal pensiero ossessivo di giocare e di reperire il denaro per continuare a farlo, dal pensiero irrazionale e dalla reiterazione del comportamento a dispetto delle conseguenze che quello produce.

il fenomeno del GAP, dal punto di vista sanitario, è riconosciuto dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) come una forma morbosa chiaramente identificata e che, in assenza di misure idonee d’informazione e prevenzione, può rappresentare, a causa della sua diffusione, un’autentica malattia sociale.

L’amministrazione comunale può adottare provvedimenti non solo a tutela della salute pubblica, ma anche, più in generale, del benessere individuale e collettivo della popolazione locale, in forza dell’art. 118 della Costituzione che introduce il principio di sussidiarietà.

Rientra tra i compiti del Comune contribuire, per quanto possibile, al contrasto dei fenomeni di patologia sociale connessi al gioco compulsivo, dal momento che la moltiplicazione incontrollata delle possibilità di accesso al gioco “a denaro” costituisce di per sé accrescimento del rischio di diffusione dei fenomeni di dipendenza, con note conseguenze pregiudizievoli sulla vita personale e familiare dei cittadini (anche di minore età).

Attualmente il regolamento del Comune per l’apertura e l’esercizio di sale giochi prevede all’art. 8 l’orario di attività dalle ore 9 alle ore 20 sia per i giorni feriali che festivi

Il M5S chiede con la mozione di intervenire sugli orari di esercizio per l’esercizio delle sale da gioco autorizzate ex art. 86 TULPS e per il funzionamento degli apparecchi di intrattenimento e svago con vincita di denaro di cui all’art. 110, comma 6, del TULPS, collocati in altre tipologie di esercizio, autorizzati ex art. 86 TULPS o ex art. 88 TULPS, il seguente atto di indirizzo:
“l’orario massimo di funzionamento viene consentito indicativamente dalle ore 9.00 alle ore 12.00 e dalle ore 18.00 alle ore 23.00 di tutti i giorni, festivi compresi.”

E’ opportuno intervenire sugli orari di esercizio delle sale giochi nonché limitare il funzionamento delle apparecchiature al fine di ridurre la possibilità di utilizzo da parte delle fasce più fragili della cittadinanza (giovani e anziani), prestando particolare attenzione agli orari di entrata ed uscita dalle scuole e alle fasce orarie di tempo libero.

MoVimento 5 Stelle Sanremo