Domani in CC attendiamo risposte chiare e pubbliche su Amaie Energia

Paola Arrigoni - Luciana Balestra - M5S Sanremo
Il M5S Sanremo nel Consiglio Comunale di domani sera presenterà le seguenti interrogazioni:
  • sulle trattative intercorse tra la diocesi e il Comune inerente il piano di salvataggio dell’asilo di Bussana
  • sulla Polizia Municipale e il perché ci siano due Vice Comandanti
  • su Bussana Vecchia per sapere in dettaglio come il Comune intenda agire riguardo le richieste del Demanio
  • sull’ecomostro di Portosole, uno scandalo che crea un grave danno d’immagine alla città, al suo turismo e alla collettività.
Il M5S inoltre attende risposte chiare e pubbliche sull’Amaie energia, il suo Amministratore Delegato e anche responsabile dell’anticorruzione Avv. Gorlero  ha affermato ai giornali che le sta preparando, da ormai 13 giorni.

 

Sepolta una strada comunale, da chi? Ne chiediamo il ripristino

Logo M5S sanremo

Il M5S Sanremo ha presentato interrogazione per il Consiglio Comunale chiedendo di ripristinare

la vecchia strada comunale denominata Braie che, da sopra le attuali Carceri, attraversava in verticale tutta la zona di quello che oggi è diventato un piazzale in località Ciuvin.
Quella strada comunale è indispensabile  per i residenti che hanno scritto, firmando in 70 persone, in Comune chiedendone il ripristino  ma non ricevendo alcuna risposta si sono rivolti al M5S.
Il M5S Sanremo chiede come mai una strada comunale sia stata ricoperta da terra e quindi resa inagibile e da chi? Sono stati dati dei permessi specifici per cancellare quella strada comunale che era assolutamente utile per i residenti? Chiediamo al Comune che chiarisca al più presto quanto accaduto.
Attualmente i  cittadini devono percorrere un’altra strada che presenta buche e profonde crepe e in alcuni tratti (come denunciano i residenti) anche cedimenti dove ci sono pericolose scarpate e quindi una strada che non può garantire i limiti minimi di sicurezza.
Il M5S Sanremo richiede un immediato intervento per ripristinare al più presto la strada comunale denominata Braie che riporterebbe in sicurezza il transito dei veicoli.
MoVimento 5 Stelle Sanremo

Piscina comunale: inaccettabile che la Società affidataria non effettui i lavori obbligatori

piscinaE’ clamorosa e immotivata la decisione dell’Amministrazione sanremese di prorogare il termine perentorio stabilito dal bando per l’affidamento della piscina Comunale in zona San Martino, per l’effettuazione dei lavori previsti e necessari per la sicura e piena fruizione dell’impianto sanremese.

Infatti nell’agosto 2015 l’attuale società affidataria, Sport Management, già gestore negli anni precedenti, si aggiudicava come unica concorrente la gara per la gestione di cinque anni della piscina Comunale.
Nel  bando erano previste entro il termine perentorio (cioè che non ammette possibilità di rinvio) di 18 mesi diverse opere di adeguamento e miglioria della struttura, evidentemente urgenti e non realizzate precedentemente: canalizzazione aria calda per climatizzazione area vasche, adeguamento centrale termica alle norme di prevenzione incendi, adeguamento spogliatoi alle norme di abbattimento barriere architettoniche,  rifacimento pavimentazione spogliatoi e percorsi accesso area vasche e installazione attrezzature per l’accesso alle vasche dei soggetti diversamente abili. 
 
Oggi, a tempo ormai scaduto, di tutti questi lavori soltanto l’ultimo è stato, a quanto pare, effettuato. 
Ciononostante l’Amministrazione Biancheri ha comunicato a seguito di interrogazione del Movimento Cinque Stelle Sanremo l’intenzione di concedere ulteriori sei mesi alla società affidataria per eseguire gli ingenti lavori ancora a oggi da svolgere, decisione che lascia basiti e perplessi, poiché totalmente immotivata.
Perché anziché rispettare le previsioni del bando che prevede la revoca dell’affidamento in caso di violazioni l’amministrazione si ostina a far finta di niente e concede ulteriore tempo? 
 
Si rende conto l’Amministrazione che la fruizione della piscina da parte di cittadini e atleti deve avvenire in totale sicurezza e che il Comune deve obbligatoriamente far rispettare i termini perentori fissati nella Convenzione tra Comune e società affidataria?
Movimento 5 Stelle Sanremo