Chiediamo, per l’ennesima volta, dove siano finite le mozioni presentate in questi 2 anni

A_0387598364

 

Il M5S Sanremo, per l’ennesima volta,  chiede dove siano finite le mozioni presentate. Dovevano arrivare nelle varie Commissioni Consiliari e poi approdare in Consiglio Comunale per la discussione e la votazione. Alcune sono ferme da più di 18 (diciotto) mesi!
Il M5S Sanremo ha presentato le seguenti mozioni:
A novembre  2014
– adotta un’aiuola, valorizzazione e manutenzione degli spazi verdi della città
– istituzione bilancio partecipativo
– introduzione del registro comunale dei testamenti biologici
– Introduzione del registro delle coppie di fatto nel Comune di Sanremo (bloccata in 3° commissione)
–  orti sociali comunali
A dicembre 2014
 – proposta albergo diffuso per rivalutare La Pigna
– censimento dei manufatti contenenti amianto presenti nel territorio del Comune di Sanremo
 
A luglio 2015
 – mozione diritto al cibo = niente sprechi
A settembre 2015
– Istituzione Registro Bigenitorialità
– guard rail salva motociclisti.
aprile 2016
– Campagna STOP-TTIP
Sono undici le  mozioni presentate dal  MoVimento 5 Stelle e alcune sono bloccate da più di un anno e mezzo, non si sa bene dove.
Non è più possibile accettare questa situazione. Il M5S ha presentato le mozioni sempre nell’ottica della collaborazione e a beneficio della collettività ma questo ostruzionismo che blocca ogni attività propositiva del M5S non è più accettabile.
Il M5S chiede che tutte le mozioni, come da art. 26 comma 1 dello Statuto del Comune di Sanremo e art. 18 del regolamento del consiglio comunale e delle commissioni consiliari vengano presentate in Commissione e che arrivino in Consiglio Comunale.
E’ inaccettabile che le mozioni presentate dai portavoce del M5S Sanremo siano bloccate dal 2014!
E’ una situazione grave che danneggia il diritto d’iniziativa dei consiglieri e la collettività che si vede privata di proposte e progetti innovativi.
MoVimento 5 Stelle Sanremo

Tutta la maggioranza compatta, in testa il Sindaco, ha votato CONTRO IL BARATTO AMMINISTRATIVO!

m5s sanremo - Arrigoni Balestra baratto amministrativo mozione

Per la prima volta una mozione presentata da un consigliere è approdata in Consiglio Comunale a Sanremo: non era mai successo prima!!!

O meglio le mozioni sono state due: una sul Baratto Amministrativo ed una sull’acqua pubblica, ma dal momento che erano proposte dal M5S non sono passate.

Tutta la maggioranza compatta, in testa il Sindaco, ha votato CONTRO IL BARATTO AMMINISTRATIVO!

Complimenti!

Questa amministrazione che ha aumentato a dismisura le tasse ha negato ai propri cittadini una grande opportunità che poteva essere d’aiuto a chi sta vivendo un momento di grande difficoltà.

La nostra città ha bisogno di innovazione ma anche di un riguardo particolare nei confronti dei cittadini che sono loro il vero motore e il cuore di questa città e che con il pagamento delle tasse permettono al comune di andare avanti.

Non si può solo spremere i cittadini e poi negare loro delle proposte che possono essergli d’aiuto, come in questo caso il baratto amministrativo.

I consiglieri sono alle dipendenze dei cittadini e non il contrario.

Il Comune, secondo alcuni consiglieri della maggioranza, non è mai pronto per nulla, è sempre troppo presto, ci sono sempre problemi irrisolvibili per attuare nuovi progetti e quindi …. meglio stoppare questa mozione per poi magari riproporla in un futuro non meglio specificato ma ….. riproposta dalla maggioranza, ovviamente e non dal M5S

I cittadini sono intelligenti e comprenderanno perfettamente che questa mozione non l’hanno fatta passare per una questione prettamente politica, adducendo una marea di scuse.

Ne prendiamo atto, ne siamo dispiaciuti, molto, ma non tanto per noi ma perché hanno privato la collettività di una grande opportunità che poteva essere utilizzata dalle famiglie e dalle persone che si trovano in grave difficoltà economica.

Esasperano le persone, se ne fregano della collettività e la bocciatura del baratto amministrativo è la prova!

Un’altra brutta pagina di questa amministrazione, una delle tante!

Interrogazione parlamentare del deputato del M5S Matteo Mantero – #NoLotto6, Basta Discariche!

Movimento 5 Stelle Sanremo - interrogazione parlamentare Matteo Mantero - #NoLotto6

La protesta contro la realizzazione del sesto lotto della discarica di Collette Ozotto approda alla Camera grazie a una interrogazione parlamentare di Matteo Mantero, deputato ligure del Movimento 5 Stelle.

“Abbiamo depositato un’interrogazione ai Ministeri dell’Ambiente e della Salute – racconta il deputato ligure – in quanto visto che per il completamento dell’opera verrà usato dell’esplosivo, ci preoccupa il fatto che il sito si trovi a solo 180 metri dalle prime abitazioni, in un’area soggetta a vincoli idrogeologici e frane”.

“Inoltre, riguardando l’intero incartamento, – rincara la dose il pentastellato – ci pare di capire che per il rilascio della VIA regionale e dell’AIA non siano stati valutati correttamente alcuni aspetti come il parere del Sindaco sugli aspetti di prevenzione sanitaria, l’impatto cumulativo dell’opera con quelle dei lotti precedenti e che il parere dell’ASL si sarebbe limitato a valutare i rischi in caso di percolato dovuto alla pioggia”.

“Un ulteriore tema che non è stato preso in considerazione ma che a suo tempo fu anche oggetto di un’interrogazione da parte della nostra parlamentare europea Tiziana Beghin, – ricorda Mantero – è che la discarica si trova al di sopra di una grotta carsica habitat per una colonia di pipistrelli a rischio estinzione e protetti a livello europeo tramite apposita direttiva comunitaria, grotta che potrebbe subire danni irreversibili in seguito all’utilizzo degli esplosivi. Oltrettutto, da sottolineare che, la risposta del Commissario europeo Karmenu Vella afferma che l’Europa “vieta l’uccisione, la cattura o la perturbazione deliberata di dette specie, nonché il deterioramento o la distruzione delle loro zone di riproduzione o delle loro aree di riposo. Nel caso di progetti potenzialmente dannosi, gli Stati membri devono prevedere delle misure di attenuazione”.

“Con questa interrogazione ai ministri e alla luce di tutto questo ci preoccupa capire se l’AIA relativa al progetto di discarica sia stata rilasciata nel rispetto dalla normativa comunitaria e nazionale e se è vero o meno che non siano stati valutati i rischi sanitari legati emissioni dell’impianto sulla popolazione”, conclude il deputato ligure.

Albero di Natale al presidio #NoLotto6, basta discariche!

albero di natale nolotto6 - m5s sanremo

Il Presidio #NoLotto6 ha allestito un albero di Natale molto speciale e simbolico.
Sono 67 le palline utilizzate, esattamente come il numero di tutti i Comuni della Provincia di Imperia con la loro percentuale di raccolta differenziata raggiunta nel 2014.
Se tutti i Comuni avessero raggiunto e superato la percentuale di raccolta differenziata fissata dalla legge ed avviato un ciclo virtuoso dei rifiuti, nessuno più dovrebbe combattere per evitare una nuova discarica provinciale.
Tutti i Comuni, tranne pochissimi, sono colpevoli della sofferenza che stanno infliggendo agli abitanti che vivono vicino alle discariche.   Distruggere l’ambiente, la qualità di vita di una comunità e creare un inferno per tutti e questo grazie all’incapacità di tanti sindaci e della provincia che non sono mai  riusciti a progettare un vero ciclo virtuoso dei rifiuti.
Il presidio #NoLotto6 continua da 138 giorni, noi non ci arrendiamo perché non è giusto che delle famiglie subiscano tanto.  Non è umano!
Per i residenti sarà un Natale di grande angoscia e preoccupazione perché  tra pochi mesi il loro incubo potrà diventare realtà.
 Se non verrà bloccato il  Lotto 6 oltre ai rifiuti verrà seppellito il futuro di tutti
Movimento 5 Stelle Sanremo