PROPOSTA DEL M5S: ZONE SIAE FREE E CHIUSURA SANREMO PROMOTION

per blog Beppe

(articolo del 9 ottobre 2014)

Due proposte del M5S Sanremo: la prima chiudere Sanremo Promotion (da anni che portiamo avanti questa battaglia). Questa partecipata del comune di Sanremo è sempre stata solo un costo notevole, una vera voragine di soldi pubblici. La Sanremo Promotion riceveva e riceve un contributo complessivo annuale oltre ai proventi della concessione delle sale del Palafiori, mentre l’amministrazione provveda a tutte le spese ordinarie e straordinarie. Quindi, oltre ad un mancato introito per le casse del Comune per l’affitto delle sale del Palafiori, un ulteriore costo per la gestione e l’utilizzo eventuale del Palafiori. Considerando che la situazione non è più sostenibile in quanto l’attività di promozione può essere destinata all’assessorato del Turismo con l’abbattimento di costi, l’ottimizzazione dei servizi e anche con l’utilizzo del Palafiori che porterebbe introiti al Comune. Utilizziamo i soldi stanziati per la Sanremo Promotion per progetti per l’abbattimento delle barriere architettoniche. 

La seconda proposta è il progetto ZONE SIAE FREE e sarebbe rivoluzionario per la ns. città e normale per le grandi città europee.

Il M5S Sanremo propone la promozione di zone SIAE FREE per permettere ai giovani di potersi esibire liberamente incoraggiando la creatività e l’attività musicale nella ns. città.

La musica diffusa per le strade grazie ai giovani e ai piccoli gruppi andrebbe a costituire un ricco substrato nel quale può svilupparsi l’arte.

Inondare Sanremo di musica e creatività renderebbe viva la città e costituirebbe una forte attrazione per i turisti, rivalutando molte aree.

Il pagamento della SIAE è di fatto un grosso limite e molte volte preclude ai gruppi soprattutto di giovani di esibirsi, perché privi di soldi.

Quindi, il M5S propone di predisporre zone SIAE FREE che potrebbero attuarsi con una semplice convenzione Comune/SIAE. Queste aree verrebbero pubblicizzate e creato anche un calendario con tutte le esibizioni programmate, senza escludere che si possa organizzare anche una sorta di concorso con premio finale.

L’amministrazione dovrebbe provvedere anche all’allaccio dell’energia elettrica nelle zone SIAE FREE, mentre attrezzatura e amplificazione sarebbero a carico dei musicisti.


La prenotazione delle aree da parte dei giovani e dei gruppi avverrebbe attraverso una richiesta in Comune.

Sanremo città della Musica…. tutto l’anno, grazie alla creatività dei ns. giovani.

MoVimento 5 Stelle Sanremo